Castlevania: Leggenda di sangue

Creata da Konami nel 1986. la serie di Castelvania è sicuramente una delle più longeve ed amate del mondo dei videogiochi.
Vagamente ispirata al celebre Dracula di  Bram Stoker, Castelvania ha saputo reinterpretare la mitica figura del celebre vampiro trasformandolo nella nemesi per eccellenza, vero e proprio imperatore del Male e capo supremo di un’esercito di forze oscure.

Protagonisti principali della serie sono, salvo rare eccezioni, i membri della casata Belmont, antica stirpe di cacciatori di vampiri che ha fatto della lotta al Re delle Tenebre una vera e propria ragione di vita.

Castlevania Wallpaper

Per rendere omaggio a questa fantastica serie Gametrailers.com ha realizzato una splendida retrospettiva in 5 episodi  che ripercorre l’intera storia del franchise, partendo dalle fonti d’spirazioni e dai capitoli originali per piattaforme a 8-bit fino ad arrivare agli ultimi spettacolari episodi pubblicati su PC e console di nuova generazione.

Road into Darkness

I primi capitoli della serie di Castlevania vennero pubblicati nel 1987 per il Famicom, conosciuto in USa ed Europa come Nintendo Entertainment System.
Il primo Castlevania conserva la struttura tipica dei platform tradizionali aggiungendo un’atmosfera cupa e moltissimi riferimenti ai grandi classici del cinema horror 8oltre a Dracula troviamo anche boss secondari come la Mummia e Frankenstein).


Castlevania II: Simon’s Quest
uscito nel 1997 (un anno dopo il suo predecessore) amplia il concept originale prendendo diversi spunti dalla serie di Zelda, con la possibilità per Simon (il protagonista) di poter parlare con gli altri PNG, acquisire nuove abilità e visitare livelli liberamente esplorabili.

Il terzo capitolo Castlevania III: Dracula’s Curse (in realtà un prequel dei primi 2 episodi) pur tornando ad un gameplay semplice e lineare come quello del primo Castlevania propone però novita interessanti come la possibilità di scegliere fra 3 differenti alleati e percorsi multipli per terminare l’avventura.

Resurrection of Evil

Dopo il rilascio di Castelvania IV su Super Famicom, Konami decide di spostare la serie su una nuova console, il PC Engine (conosciuto in America come TurboGrafx 16) pubblicando un nuovo capitolo intitolato Castlevania: Rondo of Blood.
Nel 1994 la software house giapponese produce Castlevania: The New Generation, primo ed unico capitolo per Sega Mega Drive.

Nel 1997 viene pubblicato il primo episodio per la console Sony PlayStation, Castlevania: Symphony of the Night, forse il migliore episodio della serie.

Considerato dalla critica unpo dei migliori platform 2D mai realizzati, il titolo konami presenta molti tratti in comune con i giochi della serie Metroid.
Nei panni di Alucard, figlio del Conte Dracula, potremo esplorare il gigantesco castello in lungo ed in largo (con la possibilità di tornare sui nostri passi) ed utilizzare i poteri di trasformazione dei vampiri ed altre abilità magiche.

Questo è il titolo della saga che più si avvicina ad un action/GDR con la possibilità di gestire l’inventario e di accumulare punti esperienza da spendere per la crescita del nostro personaggio.

Castlevania - The Dracula X Chronicles

Symphony of the Night è stato riproposto nel 2007 in versione rimasterizzata su PlayStation Network ed Xbox Live (per PS3 ed Xbox 360) ed in versione per Playstation Portable intitolata Castlevania: The Dracula X Chronicles, compilation contenente anche il prequel Castlevania: Rondo of Blood.

Realm of Horror

L’uscita tra il 1996 ed il 1997 di titoli come Mario Kart, Tomb Raider e Final Fantasy VII spimge konami a realizzare i primi episodi di Castlevania in 3D usciti in esclusiva per Nintendo 64.

i due capitoli prodotti per la console Nintendo, Castlevania 64Castlevania: Legacy of Darkness portano diverse innovazioni nella serie ma diversi problemi tecnici e di gameplay gli hanno impedito di raggiungere le vette dei loro predecessori.

Il passaggio della saga su PS2 nel 2003 porta nuovo lustro all’epopea creata da Konami con gli splendidi Castlevania: Lament of Innocence Castlevania: Curse of Darkness (quest’ultimo sviluppato anche per la prima Xbox).

Ispirati a giochi ricchi di azione come Devil May Cry e God of War, entrambi i titoli si caratterizzano per una moltitudine di scontri frenetici, combo, decine di armi e poteri magici e diversi elementi mutuati direttamente dai giochi di ruolo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...