Ori and the Blind Forest

Frutto di ben quattro anni di lavoro, Ori and the Blind Forest, il piccolo gioiello targato Moon Studios, rappresenta una dimostrazione d’amore verso i grandi classici del passato.

Punti di riferimento principali della produzione sono stati gli indimenticabili  Super Metroid e Zelda: A Link to the Past, titoli a cui gli sviluppatori si sono ispirati e dei quali hanno cercato di replicare la magia, tentando di trasmetterne lo stesso senso di meraviglia e di coinvolgimento.

Ori and the Blind Forest propone ai giocatori una struttura simile a quella dei Metroidvania, aggiungendo però in questo caso una maggiore enfasi sulle componenti da platform 2D, sulla risoluzione di enigmi e sulla possibilità di far crescere il personaggio  con elementi, seppur molto semplificati, tipici degli RPG.

Una storia da raccontare

Protagonista principale del gioco è un giovane spirito della foresta di nome Ori, nell’aspetto poco più che un cucciolo ma già dotato di grandi poteri.

Caduto durante una tempesta dai rami del Grande Albero, Ori verrà salvato da Naru, nna pacifica creatura del bosco che si prenderà cura di lui e lo alleverà proprio come un figlio.

Nonostante i giorni sereni trascorsi insieme, la felicità della nuova famiglia è destinata a non durare a lungo e ben presto un terribile cataclisma colpisce la foresta che inizia lentamente a morire.

Ori and the Blind Forest Screen 6

Stremato dalla fame e dalla debolezza Naro non riesce a sopravvivere ed il piccolo Ori si ritrova solo, costretto a vagare in un mondo distrutto e desolato.

Prossimo alla fine, il giovane protagonista verrà salvato dallo spirito del Grande Albero che oltre a risvegliare parte dei suoi poteri gli affiderà l’importante compito di riportare l’equilibrio nella foresta di Nibel riportando la luce dei tre elementi: acqua, vento e calore.

Nell’ideare la trama del gioco e nel modo di raccontarla gli sviluppatori si sono ispirati ai capolavori di Hayao Miyazaki e dello Studio Ghibli ed a uno dei grandi classici Disney, Il Re Leone, raccontando una storia profonda e dai molteplici significati in grado di emozionare e commuovere i giocatori.

Ori and the Blind Forest Screen 3

Un mondo da esplorare

Come già detto all’inizio dell’articolo , Ori and the Blind Forest è stato realizzato ispirandosi a titoli come Metroid, Zelda e Castelvania ma i riferimenti vanno anche a titoli più recenti come The Undergarden e gli ultimi capitoli della serie di Rayman e Child of Light.

Il mondo di gioco è composto da un’enorme mappa divisa in varie sezioni alcune delle quali saranno accessibili solo nelle fasi avanzate del gioco.

Per accedere a tali aree oltre ad avanzare nella trama, Ori dovrà acquisire nuove abilità e poteri speciali che gli permetteranno oltre a superare gli ostacoli, di sconfiggere nemici più potenti e ottenere le risorse necessarie per attivare meccanismi e pietre magiche.

Oltre ad arrampicarsi sui muri, correre e saltare, Ori potrà contare anche sull’aiuto di un fedele alleato, Sein, una creatura magica inviatagli in soccorso dal Grande Albero, che gli farà da guida e lo aiuterà durante i combattimenti.

Ori and the Blind Forest Screen 4

Per sconfiggere i nemici e farsi strada tra i mille ostacoli che insidiano la foresta, Ori potrà sfruttare il potere delle Fiamme dello Spirito, un potere che sarà la sua principale arma di attacco e di difesa nel corso dell’avventura e che sarà la sua donte di salvezza in numerose situazioni.

Nel corso del gioco, oltre ai classici checkpoint, il nostro eroe potrà sfruttare il potere dello spirito per creare degli soul links (una sorta di nodi dell’anima) che potranno essere attivati creando dei punti di salvataggio temporanei a patto di avere l’energia e le risorse necessarie per poterli attivare.

Poesia in movimento

Il comparto visivo di ori è semplicemente eccezionale con uno dei colori, delle luci e un level design che riesce perfettamente ad immergere ii giocatori nelle atmosfere oniriche e fiabesche del titolo di Moon Studios.

La grafica come le animazioni sono pulite e fluidissime ed in più di un’occasione rimarrete incantati a fissare lo schermo scordandovi quasi di essere di fronte ad un videogioco.

Ori and the Blind Forest Screen 7

Ogni schermata è ststa pensata come se fosse una piccola opera d’arte e come hanno ribadito gli sviluppatori, ogni elemento della schermata è un pezzo unico (non troverete quindi una roccia o un singolo albero uguale all’altro).

Anche le musiche svolgono il loro lavoro alla perfezione ed alcuni dei brani che accompagnano l’epopea del piccolo spirito vi rimarranno davvero nel cuore, diventando indimenticabili.

Dove trovarlo

Per chi fosse interessato è possibile acquistare il titolo tramite il servizio Steam di Valve cliccando QUI o sul servizio Xbox Live se siete possessori di una console Xbox One.

Ori and the Blind Forest Screen 2

Ricordatevi che potete anche visitare il sito ufficiale del gioco cliccando QUI o la sua pagina Facebook cliccando QUI.

Giudizio finale

In maniera simile a capolavori come A Bird’Story e To the Moon, la perla di Moon Studios è in grado di far riscoprire ai videogiocatori lo straordinario piacere della narrazione, del lasciarsi appassionare da una storia e dai suoi personaggi;

Ori and the Blind Forest è un titolo del quale è difficile non innamorarsi, sia per le sue atmosfere fanciullesche ma allo stesso tempo profonde, sia per la sua straordinaria direzione artistica.

Ori and the Blind Forest Screen 5

Creato unendo una vera passione a degli straordinari talenti, Ori è molto più di un videogioco, è un’universo in cui immergersi, una magica alchimia di emozioni dalle quali lasciarsi trasportare ma più di tutto è un’eredità, un messaggio: “Qualunque sia la vostra età, non smettete di stupirvi, continuate a sognare…”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...